Ultime da Vision Service

    Occhiali da sole e danni alla vista

    (...) La prima cosa da fare evitare di comprare occhiali sprovvisti di ogni normativa. Gli occhiali scuri senza filtro, infatti, bloccano la luce ma non i raggi UV e dilatando la pupilla ne permettono un'assorbimento spropositato rispetto alla norma nell'assenza di utilizzo, con gravi conseguenze per la struttura oculare.

    Certificazioni e indicazioni; dal 1995 tutte le lenti devono avere il marchio CE e indicare il potere filtrante da 0 a 4 (0=quasi nullo; 1=potere filtrante dal 40% all'80%; 2-3=Buon potere filtrante; 4=Potere filtrante totale). Anche se il marchio CE indica lo standard minimo di protezione conformi alle normative dell'unione europea che vuole sotto intendere una protezione totale al 100% sia dai raggi UVA e UVB, per quanto può essere meglio di un occhiale completamente sprovvisto di tali indicazioni, non è comunque indice di qualità; diciamo che è il minimo essenziale per un'acquisto sicuro, ma; la scala del potere filtrante non specifica nulla a proposito dei raggi UVA e UVB; il potere filtrante di un occhiale dovrebbe essere minimo di 400 nanometri (UVA 400) non partire da 0; le certificazioni sopra riportate sono notoriamente facilmente falsificabili.

    E' quindi importante andare in un centro specializzato dove, oltre al potere filtrante chiederete la percentuale di assorbimento UV e la classe ottica

    Le lenti devono essere grandi; in ambienti riflettenti come sulla neve, sull'acqua, in spiagge con sabbia particolarmente chiara devono essere dotati di protezione laterale; non devono distorcere le immagini meglio se antigraffio (ogni alterazione dell'immagine, provocate da graffi o da lenti malformate è uno sforzo inutile e pericoloso all'occhio). E' sempre preferibile scegliere lenti di plastica piuttosto che in vetro che si possono rompere più facilmente. Conservarli e mantenerli con cura.

    Per visualizzare l'articolo integrale clicca qui

    (Fonte: http://it.blastingnews.com/)

    Occhiali che leggono le emozioni: arriva il brevetto Microsoft

    L'ufficio brevetti Usa ha dato l'ok, il dispositivo - chissà se e quando sarà in commercio - sarebbe in grado di leggere le emozioni di chi entra nel nostro campo visivo. Intanto, l'azienda di Redmond ha lanciato alla conferenza degli sviluppatori in corso a San Francisco un modo più facile per rendere le app studiate per Apple e Google, adattabili a Windows.

    La novità degli occhiali che leggono le emozioni potrebbe restare sulla carta al pari di tanti brevetti che vengono depositati dalle aziende tecnologiche. Ma l'ipotesi è affascinante e già si ipotizzano i diversi impieghi anche professionali come ad esempio gli interrogatori, i negoziati o i colloqui di lavoro. Redmond ha già fatto un passo significativo nella realtà aumentata lanciando il dispositivo HoloLens, che ha un'interfaccia olografica con la quale poter interagire mediante lo sguardo, la voce o i gesti delle mani.

    (Fonte: http://www.ilgiornale.it)

    Lo yoga per gli occhi: esercizi per la vista affaticata

    Come riposare gli occhi affaticati da troppo lavoro?

    Gli occhi sono organi molto sofisticati; negli occhi ci sono lenti, muscoli, recettori che ci consentono di vedere tutto quello che ci circonda. Proprio perché vedono tutto, in questo nostro mondo di televisori, telefonini, tablet e computer, lo stress li disturba molto. Inquinamento, schermi e display affaticano gli occhi, causando anche molti disagi: errori (miopia, presbiopia, astigmatismo), malattie (glaucoma, allergie).

    Lo yoga come “terapia oculare” – con tecniche specifiche e con il rilassamento profondo che riduce lo stress – può rappresentare un aiuto. Il palming e trataka sono due tecniche che rilassano gli occhi, mentre le pratiche di messa a fuoco li allenano, migliorandone la capacità di messa a fuoco.

    Per continuare l'approfondimento clicca qui

     

    (Fonte: http://www.leviedeldharma.it)

    Occhiali da vista: 5 errori da non fare quando scegli la montatura

    Gli occhiali da vista non sono facili da selezionare per questo è bene scoprire quali sono gli errori più comuni che si commettono quando scegli la montatura. Come sai, ce ne sono di diverse, realizzate non solo con forme differenti, dalle rettangolari alle tonde, dalle cat-eye a goccia, ma anche con materiali e in colori variegati. Come scegliere gli occhiali da vista giusti? Più che consigli per farlo, vogliamo sottoporti una serie di sbagli soliti e classici, così da poter imparare da questi e non commetterli più.

     

    Per continuare a leggere l'articolo clicca qui

     

    (Fonte: http://eyewear.stylosophy.it)